Questo sito utilizza i cookies per le proprie funzionalità. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies.Ho Capito! Autorizza e Continua! Se vuoi saperne di più clicca qui.

Magnifica Comunità
di Fiemme

Il Palazzo, Museo Pinacoteca

Magnifica Comunità
di Fiemme

Il Palazzo, Museo Pinacoteca

Storia

Il territorio della Comunità di Fiemme

Non abbiamo un documentato motivo per ritenere che in epoca storica siano cambiati in modo consistente i confini delle singole regole o quelli della Comunità, che le comprendeva. I mutamenti a noi noti sono quello del 1564, quando Varena si staccò da Cavalese per fare regola a sé, e quello del 1780, quando Panchià e Ziano si separarono dalla regola di Tesero, così che le regole oggi sono 11. I confini di questo territorio si possono così indicare: a nordest la Valle di Fassa (l'antico confine tra la regola di Moena e quella di Soraga, cioè tra la diocesi di Trento e quella di Bressanone); a est la zona S. Pellegrino - Bellamonte - Paneveggio (quest'ultimo territorio assieme all'alpe di Lusia e ai prati di Col de Cheta, Carìgole e Dossaccio era soggetto alla contea Tirolese); a sud il crinale della catena del Lagorai, all'incirca dalla Cima di Cece fino al Rio Cadino; a ovest le regole di Anterivo e Montagna; a nord le regole di Aldino e Nova Ponente.